Alimentazione e Salute

L’Alimentazione in Allattamento

Bambino, Al Seno, Allattamento Al Seno

Durante l’allattamento non è richiesta un’alimentazione specifica, bisogna avere solo dei piccoli accorgimenti per garantire alla mamma e al bambino il giusto apporto nutritivo. L’alimentazione in gravidanza e durante l’allattamento contribuiscono alla produzione del latte materno, un alimento ricco di enzimi e anticorpi. Lo stato nutrizionale e la dieta della madre influenza la quantità e la qualità di esso. L’allattamento al seno richiede un consumo energetico della mamma intorno alle 500 calorie al giorno (100 ml di latte materno circa 90 Kcal), per questo l’alimentazione della mamma dovrà essere ancora più ricca rispetto a l’alimentazione in gravidanza, quindi è bene aumentare il fabbisogno giornaliero: nei primi sei mesi di circa 500 calorie (Kcal) e 17 grammi di proteine in più al giorno, nei secondi tre mesi 11 grammi di proteine in più al giorno. Per questo bisogna seguire una dieta ben bilanciata, che contenga tutti i nutrienti: lipidi, proteine, glucidi, frutta e verdura.

Per una sana alimentazione durante l’allattamento ci sono sostanze che non possono mancare:

  • Fibre: importante per la prevenzione della stipsi. Consigliata una dose giornaliera di 30-35g e la troviamo nei cereali integrali, ortaggi, legumi, verdura e frutta fresca
  • Proteine: sia di origine animale che vegetale. Importanti per il benessere del neonato e della mamma e le troviamo nel latte e latticini, carne, pesce e uova
  • Carboidrati: prevalentemente carboidrati complessi, ovvero: pasta, riso, cereali meglio se integrali
  • Lipidi: prevalentemente insaturi come l’olio d’oliva
  • Omega-6 e Omega-3: consigliando il consumo di pesce azzurro
  • Calcio e Ferro: minerali indispensabili per la crescita di ossa ed un buon stato di salute del neonato
  • Vitamine A, B, C, D e K e Sali Minerali: presenti nella frutta e nella verdura (A, C e K), nelle uova e nel pesce (D), nei cereali e nei legumi (B). Favoriscono un migliore stato di salute della mamma e del neonato

Alimenti consentiti:

Frullati, Frutta, Colorato, Vitamine
  • Cereali e i loro derivati, soprattutto quelli integrali
  • Frutta e Verdure fresca e di stagione
  • Legumi come i ceci, fagioli, piselli, fave, ecc..
  • Latte e i suoi derivati da consumare almeno una porzione al giorno per favorire il corretto apporto di calcio
  • Pesce fresco o surgelato. Soprattutto sardine, alici, merluzzo, trote e salmone
  • Carne, prediligere le parti magre e private del grasso visibile di manzo, vitella, vitellone, pollo, coniglio e lonza di maiale
  • Uova
  • Formaggi freschi da alternare a quelli stagionati (1-2 volte a settimana)
  • Affettati, preferibilmente prosciutto cotto e crudo, bresaola e speck, privati del grasso visibile
  • Olio extravergine d’oliva da usare come condimento senza eccedere
  • Limone da usare anch’esso come condimento (buon apporto di vitamina C)
  • Erbe aromatiche
  • Bere almeno 2-3l di acqua al giorno (meglio se oligominerale e povera di sodio) ed altri liquidi (latte, spremute, centrifughe, ecc..)

Alimenti da evitare

Ci sono alcuni alimenti da evitare durante l’allattamento, o meglio moderarne le quantità e assumerli lontano dalle poppate, per il semplice fatto che, avendo un sapore forte, possono interferire con il sapore del latte materno, portando il vostro bambino sia ad un rifiuto del seno e sia a problemi più importanti, ovvero possono essere dannosi per il neonato o esporli addirittura al rischio di allergie. I cibi in questione sono:

Asparagi, Verdure, Cibo, Organici, Dieta

  • Cibi particolarmente piccanti o speziati
  • Ortaggi, come: Cavoli e Cavolfiori, Cetrioli, Pomodori, Asparagi, Carciofi
  • Aglio e Cipolla
  • Frutta, come: fragole, uva, albicocche, pesche, frutti di bosco
  • Formaggi fermentati
  • Selvaggina
  • Carne di Cavallo
  • Crostacei e Molluschi
  • Frutta secca
  • Arachidi
  • Cioccolato e Cacao
  • Dadi da brodo
  • Uova
  • Soia

Indispensabile durante l’allattamento:

  • Eseguire una sana alimentazione, varia ed equilibrata
  • Fare 5 pasti al giorno (colazione, spuntino, pranzo, merenda e cena)
  • Svolgere attività fisica
  • Limitare in consumo di caffeina (massimo 2 tazzine di caffè al giorno lontane dalla poppata)
  • Preferire cotture semplici come al vapore, al cartoccio, alla griglia, ai ferri, al forno, ecc..
  • Consumare più cibi freschi
  • Limitare il consumo di zuccheri semplici (zucchero raffinato, dolci, bevande zuccherate) e preferire quelli complessi (pane, pasta, riso e cereali come il farro, l’orzo e l’avena)

Da evitare durante l’allattamento:

  • Evitare bevande alcoliche (o al massimo limitarle ad un bicchiere di vino o una lattina di birra al giorno a distanza di 3-4 ore dalla poppata)
  • Abolire i superalcolici
  • Evitare la nicotina
  • Evitare intingoli e fritture
  • Se il piccolo soffre di colite, evitare gli alimenti e bevande che favoriscono la formazione di gas nell’intestino, come: fagioli, frullati, lieviti e latticini
  • Rimandiamo a dopo l’allattamento le diete dimagranti, prima pensate alla salute del bambino

Avvertenze

I consigli forniti sono puramente indicativi e non devono essere considerati sostitutivi delle indicazioni del medico.

1 pensiero su “L’Alimentazione in Allattamento”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...